Regolamento

Molveno Holiday (www.molveno.it) organizza per sabato 11 settembre 2021 una competizione di trail running con due gare di diversa distanza:

• XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 64K (64 km e 4200 m. di dislivello +/-)
• XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 45K (45 km e 2850 m. di dislivello +/-)

Le prove consistono in due gare di corsa a piedi in ambiente naturale in una sola tappa con partenza e arrivo a Molveno (Tn) prevalentemente su sentieri che attraversano il gruppo delle Dolomiti di Brenta – patrimonio naturale tutelato dall’UNESCO.

La gara “XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 45K” fa parte del circuito XTERRA Trail Marathon (www.xterraplanet.com).

I percorsi delle due gare (mappa, descrizione e tracce GPS) sono documentati e descritti sul sito www.dolomitidibrentatrail.it . L’organizzazione si riserva di apportare modifiche fino al giorno 31 luglio 2021 allorquando sarà pubblicato il percorso definitivo e ufficiale.

Il programma dettagliato delle prove sarà disponibile sul sito www.dolomitidibrentatrail.it a partire dal giorno 31 luglio 2021 e aggiornato fino al giorno antecedente alla manifestazione.

Questa gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione, tesserati o no. La partecipazione al “XTERRA Dolomiti di Brenta Trail” porta all’accettazione senza riserve del presente regolamento.

Non saranno accettate iscrizioni da parte di atleti che stanno scontando squalifiche per doping di qualunque disciplina.
Il limite degli iscritti è fissato in:

• 300 atleti per ” XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 64K”
• 400 atleti per ” XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 45K”

Tutti gli iscritti devono avere sempre con sé per tutta la durata delle gare un’adeguata scorta di alimenti e una riserva idrica di almeno 1 litro. Lungo i percorsi saranno presenti dei punti di ristoro e dei punti di rifornimento di acqua segnalati sulle mappe pubblicate sul sito www.dolomitidibrentatrail.it .

È vietata ogni forma di assistenza personale al di fuori dei punti di ristoro. È proibito farsi accompagnare lungo il percorso da persone non regolarmente iscritte alle gare.

La corsa si svolge in ecosistemi a protezione totale. Gli atleti, pena squalifica, dovranno tenere un comportamento rispettoso dell’ambiente naturale, evitando in particolare di disperdere rifiuti, raccogliere fiori o molestare la fauna. La manifestazione aderisce alla campagna lanciata da Spiritotrail ( www.spiritotrail.it ) “Io non getto i miei rifiuti” rivolta a tutelare l’ambiente e la natura. Ogni partecipante è tenuto ad avere con sé un bicchiere personale. Ai punti di ristoro non saranno presenti bicchieri di plastica.
La corsa si svolge in ambiente prevalentemente montuoso con passaggi a 2500m di quota con qualche tratto catalogato “EE” (Escursionisti Esperti) e con la possibilità di condizioni meteo difficili (vento, freddo, pioggia o neve). È richiesta una buona preparazione fisica, adeguata attrezzatura, esperienza di escursioni in montagna ed è consigliato aver partecipato ad altre competizioni di simile difficoltà/distanza. Per tutti i partecipanti è fatto obbligo di presentare un certificato medico valido per l’attività agonistica (atletica leggera) riconosciuto dal proprio paese di residenza e valido al momento della disputa della manifestazione. In caso di mancata consegna del certificato medico o in caso di presentazione di un certificato non valido al momento della gara non sarà consegnato il pettorale. Il certificato medico per gli atleti stranieri deve essere fornito mediante l’apposito modulo previsto dall’organizzazione. Non saranno accettati altri certificati medici o certificati su moduli di altre manifestazioni. L’organizzazione si riserva il diritto di richiedere qualsiasi tipo di certificato (es. certificato attestante l’avvenuta vaccinazione per COVID-19) e/o altra certificazione prevista dalle normative in vigore al momento della manifestazione. L’organizzazione si riserva altresì la facoltà di escludere dalla manifestazione tutti gli atleti che non avranno prodotto tutta la documentazione richiesta o che non si atterranno alle norme previste dalla legislazione vigente ed alle indicazioni impartite al fine di tutelare e garantire la salute di tutti gli atleti, sia in gara che nei momenti antecedenti e successivi allo svolgimento della stessa.

È possibile iscriversi alla manifestazione a partire dal giorno 6 febbraio 2021 seguendo i links all’indirizzo www.dolomitidibrentatrail.it con pagamento mediante carta di credito o bonifico bancario. I pagamenti con carta di credito potrebbero richiedere l’addebito delle commissioni oltre al costo dell’iscrizione.

L’elenco degli iscritti sarà costantemente aggiornato e disponibile in internet attraverso i link indicati sul sito www.dolomitidibrentatrail.it .

I costi di iscrizione sono così fissati:

• dal 6 febbraio 2021 fino al 30 giugno 2021
           ✓ XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 64K euro 55
           ✓ XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 45K euro 45

• dal 1 luglio 2021 fino al 28 agosto 2021 (o esaurimento pettorali)
          ✓ XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 64K euro 60
          ✓ XTERRA Dolomiti di Brenta Trail 45K euro 50

In caso di annullamento della gara per causa di forza maggiore o sopravvenuta impossibilità di dare luogo alla manifestazione non è previsto alcun rimborso della quota di iscrizione. Non è previsto alcun rimborso della quota di iscrizione anche in caso di impossibilità a partecipare alla gara da parte di un atleta.

La quota di iscrizione comprende:

• pettorale
• tracker gps per gli atleti iscritti alla 64K
• pacco gara
• ristori lungo il percorso di gara
• pasta party finale (solo se la situazione sanitaria lo consente)
• docce (solo se la situazione sanitaria lo consente)
• parcheggi
• gadget finisher (solo per i concorrenti classificati)
• rientro a Molveno in caso di abbandono anticipato della corsa, secondo le modalità che verranno indicate dall’organizzazione in ragione del punto in cui avverrà l’abbandono della competizione

Tutti gli atleti, pena squalifica o penalizzazione, si impegnano a portare con sé durante tutta la durata delle gare il seguente materiale obbligatorio:
• zaino o marsupio che possa contenere il materiale sotto elencato (squalifica
• giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di brutto tempo in montagna (squalifica
• maglia manica lunga, pantalone 3/4, guanti e berretto (l’organizzazione si riserva di integrare questa dotazione in ragione delle condizioni meteo dandone comunicazione sul sito www.dolomitidibrentatrail.it nei giorni antecedenti la gara; si riserva inoltre, sempre in base alle condizioni di meteo, di far indossare già alla partenza il pantalone a 3/4) (squalifica) (*)
• coperta di sopravvivenza (squalifica)
• fischietto (30 minuti di penalizzazione)
• lampada funzionante con pile di ricambio per la 64K (squalifica); i partecipanti alla 45K dovranno necessariamente avere la pila frontale qualora si trovino a transitare dal rifugio Pedrotti dopo le ore 17.00 (dopo tale ora chi verrà trovato sprovvisto verrà squalificato e fermato in attesa di scendere accompagnato dall’organizzazione – si consiglia quindi tutti i partecipanti alla 45K di avere con sé la pila frontale per non correre rischi!)
• banda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o strapping (minimo 80cm X 5 cm) (squalifica)
• telefono cellulare carico, senza numero mascherato e con memorizzato il numero dell’organizzazione (squalifica)
• bicchiere personale
• riserva d’acqua minimo 1 litro (30 minuti di penalizzazione)
• riserva alimentare (30 minuti di penalizzazione)

È consentito l’uso dei bastoncini da portare con sé per tutta la durata della gara.
Nel tratto attrezzato posto in prossimità della Bocca di Brenta i bastoncini dovranno necessariamente essere riposti nello zaino o fissati al marsupio in modo tale da avere entrambe le mani libere per maggiore sicurezza; la violazione delle indicazioni che verranno date dal personale dell’organizzazione o del soccorso alpino presente sul posto potranno determinare la squalifica.

È consentito il cambio di materiale solo presso i punti di ristoro. L’atleta che venisse sorpreso a farsi assistere lungo il percorso (cambi materiale, accompagnatori, ristori, …) sarà squalificato.

L’organizzazione si riserva di effettuare controlli a campione prima della partenza, durante le gare e all’arrivo.

pettorali saranno consegnati nei giorni e durante gli orari pubblicati nel programma della manifestazione (vedi ARTICOLO 4) personalmente a ogni concorrente su presentazione di un documento di identità con foto. Il pettorale, pena squalifica, deve essere portato in modo sempre ben visibile durante tutta la durata della manifestazione. Il CHIP è integrato nel pettorale e permette la registrazione automatica (in punti segnalati sul percorso) o mediante spunta manuale (in punti a sorpresa) dei passaggi degli atleti sul percorso e alla formulazione delle classifiche finali. Alla partenza, arrivo e ai punti di controllo intermedi ogni concorrente deve assicurarsi di essere stato registrato.

Agli atleti iscritti alla 64K verrà fornito un tracker GPS (compreso nella quota di iscrizione) che dovrà essere obbligatoriamente utilizzato nel corso di tutta la gara pena squalifica.

Per gli atleti della 45K l’uso del tracker non è obbligatorio, anche se consigliato, e potrà essere prenotato al momento dell’iscrizione (la spesa per il noleggio è a carico dell’atleta).

Per il ritiro del tracker tutti gli atleti dovranno consegnare al personale preposto un loro documento di riconoscimento valido come cauzione. Il documento verrà restituito alla riconsegna dell’apparecchio. In caso di smarrimento e/o di mancata riconsegna verrà addebitato all’atleta un risarcimento di 150 € corrispondente al valore del tracker.

Le modalità di distribuzione degli apparecchi saranno comunicate nelle settimane precedenti alla gara unitamente al programma dettagliato della manifestazione.

L’organizzazione provvederà a redigere un piano sanitario/di sicurezza che sarà disponibile nei giorni antecedenti la manifestazione seguendo i link dal sito www.dolomitidibrentatrail.it . Ogni atleta, con la partecipazione alle gare si impegna a rispettare le decisioni prese dai soccorritori durante la gestione di una qualsiasi forma di emergenza che dovesse presentarsi nel corso della manifestazione.

La gara “XTERRA Dolomiti di Brenta Trail – 64K” partirà alle ore 6.00 ed il tempo massimo per completare il percorso sarà di 16 ore.
Sono previsti inoltre i seguenti cancelli:

• Andalo (inizio salita): 1h 10′ / ore 07.10
• bivio 64k/45K inizio val dei Cavai: 2h40′ / ore 08.40
• incrocio sentieri 370/301 nei pressi del Passo Gaiarda (ricongiungimento due percorsi): 6h45′ / ore 12.45
• rifugio Graffer: 7h45′ / ore 13.45
• rifugio Tuckett: 9h45′ / ore 15.45
• rifugio Pedrotti 12h30′ / ore 18.30
• rifugio Croz dell’Altissimo 14h15′ / 20.15

La gara “XTERRA Dolomiti di Brenta Trail – 45K” partirà alle ore 7.30 ed il tempo massimo della gara è fissato in 14.30 ore.
Sono previsti i seguenti cancelli orari:

• Andalo (inizio salita): 1h 20′ / ore 8.50
• bivio 64k/45K inizio val dei Cavai: 3h30′ / ore 11.00
• incrocio sentieri 370/301 nei pressi del Passo Gaiarda (ricongiungimento due percorsi): 5h15′ / ore 12.45
• rifugio Graffer: 6h15′ / ore 13.45
• rifugio Tuckett: 8h15′ / ore 15.45
• rifugio Pedrotti 11h00′ / ore 18.30
• rifugio Croz dell’Altissimo 12h45′ / 20.15

Gli atleti che non partiranno dai punti di controllo entro i limiti stabiliti dai cancelli orari saranno considerati ritirati e dovranno consegnare il pettorale agli addetti dell’organizzazione. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli.

L’ultimo concorrente di ciascuna prova sarà seguito dal personale dell’organizzazione adibito a “servizio scopa”. Tale personale ha piena facoltà di fermare un atleta anche non in corrispondenza di un cancello orario provvedendo ad organizzare il rientro dello stesso in zona arrivo.
In caso di ritiro di un atleta lungo il percorso, il concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il proprio abbandono all’organizzazione che si farà carico del suo rientro in zona arrivo. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

La giuria della gara può provvedere alla squalifica di un concorrente oltre che nei casi previsti all’art. 13 anche nei seguenti casi:

• pettorale portato in modo non conforme
• scambio di pettorale
• mancato utilizzo del tracker gps (per gli atleti della 64K)
• mancato passaggio ad un posto di controllo
• utilizzo di un mezzo di trasporto
• partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria
• doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo antidoping
• mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà
• uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti
• abbandono di proprio materiale o rifiuti lungo il percorso
• mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul percorso
• insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari
• rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara.
• mancato ottemperamento delle indicazioni del personale dell’organizzazione e/o del soccorso alpino
• tagli di percorso

La giuria della gara provvede alla penalizzazione di un atleta (aggiunta di minuti sul tempo finale) nei casi previsti all’art. 13.
Sono accettati solo reclami scritti recapitati al Direttore della Corsa nei 30 minuti che seguono l’affissione dei risultati provvisori, con consegna di cauzione di € 300,00.

La giuria è composta da:

• dal direttore della corsa
• dal coordinatore responsabile della sicurezza
• dal responsabile dell’equipe medica
• dai responsabili dei posti di controllo
• dai membri dello staff tecnico di gara

Le decisioni prese dalla giuria sono senza appello.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli la partenza può essere anticipata o posticipata, e la gara può essere annullata o sospesa durante lo svolgimento. In caso di variazioni di percorso o dell’ora di partenza potrebbero subire delle modifiche anche i cancelli orari e il tempo massimo delle gare.
L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che derivino o siano comunque connessi con la partecipazione alle gare. Per ricevere il pettorale ogni atleta è tenuto a sottoscrivere una dichiarazione di assunzione di propria responsabilità.

Saranno classificati tutti gli atleti che raggiungeranno il traguardo entro il tempo massimo. Non sono previsti premi in denaro.
Saranno premiati per ogni gara:

• i primi 10 uomini
• le prime 10 donne

In base alla normativa vigente, le premiazioni potranno avere luogo in pubblico con tutti gli atleti, oppure singolarmente al fine di evitare assembramenti.

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partners abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine.

L’uso dei bastoncini è consentito, ma devono essere trasportati per l’intera durata della gara.

Il cambio di materiale è consentito solo nei punti di ristoro. Gli atleti che si scoprono essere assistiti lungo il percorso (cambi di materiale, accompagnatori, rinfreschi, etc.) saranno squalificati.

L’organizzazione si riserva il diritto di effettuare controlli casuali prima della partenza, durante le gare e all’arrivo.

Non sono ammesse varianti fantasiose rispetto a quanto indicato (es. una maglietta a maniche corte e manicotti al posto della maglia a maniche lunghe non può essere accettata). 

Il materiale richiesto potrebbe subire variazioni in base alle condizioni meteo previste per il giorno della gara. In questo caso l’organizzazione ne darà tempestiva comunicazione attraverso i canali a disposizione (mail, sito, Facebook).

Controllo materiale

Il materiale obbligatorio verrà controllato prima della partenza, al momento della punzonatura. Gli atleti sprovvisti del materiale previsto non potranno partire per la gara.


Tratti esposti 

La gara si corre interamente su sentieri “escursionistici” (classificazione CAI-SAT). I sentieri sono gli stessi che gli escursionisti percorrono a piedi per raggiungere rifugi e cime.
Naturalmente esistono alcuni tratti più esposti di altri, in particolare ci sono due punti nei quali va prestata particolare attenzione. Il primo punto è situato subito dopo il primo ristoro: in questo tratto il sentiero è comodo, ma presenta una forte esposizione sulla destra. Per agevolare gli escursionisti è presente un cordino metallico fissato alla roccia. Il secondo punto si trova lungo il sentiero Bogani, poco prima del rifugio Brentei. Anche in questo caso il sentiero è largo e presenta un cordino metallico di sicurezza.
Si segnala poi che durante la salita alla Bocca di Brenta (per raggiungere il rifugio Pedrotti) verrà fatta una variante per evitare un tratto attrezzato di qualche centinaio di metri che consente di risalire uno sperone roccioso. Noi aggireremo lo sperone da sinistra risalendo un ripido ghiaione. A parte la pendenza elevata non ci saranno particolari problemi.
Bisognerà poi prestare un po’ di attenzione nel primissimo tratto di discesa dal rifugio Pedrotti verso Molveno.

Regole del parco 

La gara si svolge nel “Parco Adamello Brenta”. Qui troverai le 10 regole più importanti per rispettare il Parco

Le nostre gare aderiscono alla campagna “IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI” promossa da Spirito Trail (www.spiritotrail.it) e rivolta a tutti i veri trailer, atleti e organizzatori, per proteggere l’ambiente e la natura. Una maggiore consapevolezza aiuterà a far rispettare questa semplice regola: non gettare la spazzatura per terra!