Trail e solidarietà

Molte cose accomunano chi ama correre nella natura, e tra queste una sensibilità particolare nei confronti di chi versa in difficoltà.

Di certo quindi l’iniziativa di Dolomiti di Brenta Trail di devolvere parte delle quote raccolte con le iscrizioni del 2022 a un progetto umanitario in Nepal farà felici i suoi partecipanti.

Si tratta di un sogno di molti anni fa dall’alpinista Fausto de Stefani che, con il supporto di Montura, è diventato realtà.

Oggi si chiama Fondazione Senza Frontiere – ONLUS e promuove progetti di aiuto e di evoluzione autogestita in paesi in via di sviluppo economico. Tra questi, il progetto “Rarahil Memorial School” a Kirtipur, una cittadina non lontana da Kathmandu, la capitale del Nepal. Una scuola che offre sostegno a molti ragazzi in difficoltà, consentendo loro di rimanere nel loro ambiente e con le loro famiglie e contemporaneamente di formarsi e trovare una propria strada. Un gruppo di educatori locali e una struttura d’eccellenza offrono laboratori artistici, una mensa aperta alla popolazione, ambulatori attivi nella prevenzione e cura di patologie altrimenti difficilmente affrontabili e molti altri servizi.

Anche quest’anno Fausto De Stefani sarà presente a Molveno per ricevere la nostra donazione.

Correre è dare spazio ai pensieri, pensieri che, come scriveva Murakami, somigliano alle nuvole che vagano nel cielo, ospiti di passaggio. Ma se con quei pensieri si può contribuire alla costruzione di un progetto in cui si crede… beh, che valore prende ogni passo.

Ulteriori info: www.senzafrontiere.com